Mettiamo su casa: il progetto dedicato ai richiedenti asilo a Torino

Home Storie Mettiamo su casa: il progetto dedicato ai richiedenti asilo a Torino

Mettiamo su Casa, sostenuto con parte dell’8×1000 alla Chiesa Battista, è un progetto della Cooperativa Sociale Zenith finalizzato a riconoscere la dignità delle persone straniere accolte, accompagnandole verso la progettazione autonoma della propria vita.

Tappa preliminare è l’affiancamento degli assistiti nell’acquisizione di competenze per la gestione domestica come: cucinare, tenere pulita la casa, conoscere e rispettare le regole del condominio, gestire il proprio denaro, avere cura di sé e saper gestire eventuali conflitti con coinquilini e condomini. A questo segue la ricerca di un appartamento da arredare e curare in ogni aspetto affinché possa essere sentito come “casa propria”.

Gli operatori di Zenith aiutano i beneficiari del progetto nella ricerca dell’alloggio, nell’acquisto degli arredi e nella loro sistemazione. Un aspetto altrettanto importante è l’inserimento nella comunità locale, un processo che richiede tempo e la volontà di sentirsi parte del quartiere e della città.

L’adesione dei beneficiari alle diverse opportunità di integrazione offerte dalla città è importantissimo, ecco perché Zenith suggerisce la partecipazione ad un’esperienza di Living Library. Un evento proposto dal territorio in cui gli ospiti stranieri possono raccontare la loro storia a persone desiderose di ascoltare le esperienze di un altro essere umano, creando un’occasione che, in altri contesti, è stata utile al superamento dei pregiudizi verso le diversità di etnia, sesso, abilità e fede religiosa.

Mettiamo su Casa offre un ulteriore aiuto, soprattutto a coloro che attraversano un momento di difficoltà esistenziale: un intervento di supporto psicologico che mira a fornire un sostegno nell’affrontare il percorso di autonomia.

DESTINA L’8X1000 ALL’UNIONE CRISTIANA EVANGELICA BATTISTA D’ITALIA.
AIUTACI A REALIZZARE ALTRE STORIE DI AIUTO.

Come fare? Basta una firma sulla tua dichiarazione dei redditi, per riportare la speranza dove non c’era.
Parlane con il tuo commercialista o il tuo CAF di fiducia, oppure scegli direttamente sul modulo on line al sito dell’Agenzia delle Entrate.

NON PRESENTI LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI PERCHÉ SEI ESONERATO/A?
Puoi comunque destinare l’Otto per Mille e il Cinque per Mille alle Chiese Battiste.
È facile: basta presentare in un ufficio postale o in un CAF questa scheda per la scelta dell’8×1000 e del 5×1000 in busta chiusa tra il 2 maggio e il 30 giugno.
La ricezione della scheda è gratuita.

Ultimi post